19 Dicembre 2018
[]

Storia

Storia

La storia
L´Istituto Comprensivo "G.Galilei" è "nato" nell´anno scolastico 1997/98 integrando il Circolo Didattico e la Scuola Media di Montopoli.
Fu la prima esperienza nella provincia di Pisa e fu supportata e costantemente monitorata dall´assessorato alla pubblica istruzione della provincia stessa, dal Provveditorato agli studi, da un gruppo di ispettori ministeriali per verificarne la trasferibilità come modello organizzativo: gradualmente tutte le istituzioni scolastiche pisane da allora si sono trasformate in istituti comprensivi tanto che oggi siamo la provincia italiana che funziona totalmente con questa organizzazione.
La dirigenza dell´Istituto fu affidata al Direttore del Circolo Didattico Dott.ssa Daniela Di Vita che ne è tuttora dirigente.
Le idee di fondo che ci spinsero a percorrere la strada, allora molto innovativa e pionieristica, di costituire un Istituto Comprensivo, furono soprattutto la territorialità e la continuità educativa: si configurava infatti la favorevole particolarità della coincidenza del territorio scolastico con il territorio del Comune di Montopoli con la conseguente opportunità di stringere rapporti con un unico partner per l´intero territorio, sicuri che ciò potesse migliorare l´efficienza e la funzionalità tra Ente locale e la scuola di base e l´idea che, un unico Istituto potesse favorire e potenziare notevolmente la continuità educativa in modo da garantire a tutti uguaglianza di opportunità.
I rapporti di continuità tra i tre ordini di scuola erano già ben strutturati: la scuola materna e la scuola elementare facevano già parte dello stesso Circolo ed erano abituate a raccordarsi, con la scuola media erano state avviate numerose iniziative di contatto e confronto e i rapporti sembravano professionalmente ben impostati, era necessario solo istituzionalizzarne le attività.
Fu confermata l´intitolazione a Galileo Galilei sia per mantenere il nome della ex scuola media, il cui corpo docente evidenziava alcune perplessità sull´accorpamento e ne avrebbe avute ancora di più nel vedersi espropriata anche l´identità, e rendere meno invasivo il passaggio all´istituto comprensivo e anche perché sembrava di buon auspicio per gli alunni avere un istituto che portasse il nome di un grande scienziato, coraggioso ed innovativo, come lo era in quel momento la nostra scelta; speravamo che il futuro ci desse ragione come era avvenuto per Galileo .
Molte sono state le attività svolte dal ´97 in poi: come Istituto Comprensivo abbiamo partecipato alla sperimentazione ministeriale sull´autonomia scolastica collaborando per trovare modalità condivisibili e trasferibili nel momento in cui la scuola si apprestava ad avere la sua grande opportunità di riforma.
Abbiamo lavorato sulla difficile problematica legata alla lotta alla dispersione scolastica e attivato strategie educative e didattiche finalizzate al successo formativo attraverso l´elaborazione e l´attuazione del PROGETTO DI.SCO. (DIspersione SCOlastica) che ha visto coinvolti tutti e tre gli ordini di scuola in una organizzazione elicoidale che, potenziando l´offerta formativa, cercava di garantire l´incentivo alla motivazione e al benessere psicologico per tutti gli alunni.
L´accoglienza in tutti i suoi significati, la valorizzazione della diversità, l´integrazione dei disabili, le strategie per l´integrazione interculturale sono stati da sempre obiettivi che l´istituto si è dato cercando di attivarne la condivisione fra tutti gli insegnanti del collegio Unitario e fra gli insegnanti e le famiglie considerando questo rapporto di continuità orizzontale non solo valore aggiunto ma indispensabile al successo formativo.

Il nostro istituto ha curato particolarmente anche l´educazione nell´ottica di una attuale dimensione e integrazione europea: dal 98´ in poi sono stati attivati progetti educativi europei (PEE) finanziati dalla stessa Comunità Europea attraverso il Socrates- Comenius azione-1, che hanno visto impegnati alunni e insegnanti in attività di scambio, confronto di metodi di insegnamento e di valutazione, di conoscenza di lingue diverse, soprattutto l´inglese come lingua comunitaria per eccellenza, e conoscenza di culture diverse.
Il primo progetto ha visto coinvolte scuole spagnole, danesi e gallesi in un progetto scolastico di scambio denominato "Habits and Uses of European Students", il secondo progetto di sviluppo e cioè di scambio soprattutto di metodi e di strategie comunicative (ICT) denominato "4ward together in education" ha visto impegnate insieme alle nostre, le scuole di Malta, della Danimarca e ancora del Galles, infine è attualmente in corso il progetto scolastico con scuole dell´Ungheria, della Danimarca, dell´Austria, della Germania e della Svezia denominato "European Rainbow" consultabile sul sito www.europeanrainbow.dk
E´ stato approvato ed attivato, nell´anno scolastico 2003/2004, un progetto di assistentato linguistico che ha visto la permanenza e l´attività di un assistente di madre lingua che ha operato nel nostro Istituto per sei mesi mettendo a disposizione la sua competenza linguistica e culturale per tutti i plessi scolastici e riscuotendo un grosso successo con gli alunni ma anche con le loro famiglie.
L´obiettivo è stato e rimane soprattutto quello di far crescere nei nostri alunni e nelle loro famiglie ma anche nel personale docente del nostro istituto, la consapevolezza che i confini della nostra nazione si sono allargati, oggi viviamo in Europa e abbiamo bisogno di sentirci europei ma perché ciò avvenga è necessario conoscerne le particolarità, le differenze e le uguaglianze, confrontarci senza pregiudizi, disponibili a mettere a disposizione competenze ma anche ad impararne altre, e che per far questo è necessario sapere comunicare e quindi parlare anche la stessa lingua.

Un´altra delle attività intraprese in questa ottica è stato il potenziamento della lingua straniera fin dalla scuola dell´infanzia con un consolidamento nella primaria attivando anche esperienze di "full immersion" estive e il progetto di bilinguismo nella secondaria di primo grado che ha visto nella nostra attività un´anticipazione della attuale proposta dello studio di due lingue comunitarie della riforma del ministro Moratti.

Dal 2002 il nostro Istituto è diventato scuola polo capofila per il progetto in Rete denominato "Rete H" nella zona del Valdarno, per la gestione delle problematiche legate all´integrazione scolastica del portatore di handicap e presso la nostra biblioteca si è costituita la banca dei sussidi e degli ausili per i disabili disponibile per le scuole del territorio.

In questi anni abbiamo lavorato molto sul potenziamento delle strutture tecnologiche, costituendo laboratori informatici e multimediali e cercando di dotare tutte le scuole comprese quelle dell´infanzia di materiale informatic, il personale è stato opportunamente formato e chi ha voluto ha potuto partecipare ai corsi Fortic attivati dal ministero ma attuati presso i laboratori del nostro istituto a disposizione dei docenti per potenziare le abilità in questo settore.

Ci siamo dotati di un sito internet http://www.comprensivogalilei.it e ciascuna scuola è dotata di casella di posta elettronica: naturalmente queste opportunità comunicative devono ancora essere perfezionate per rispondere in maniera efficace alle finalità loro preposte ma la scuola con le sue funzioni strumentali ci sta ulteriormente lavorando.

In questi anni l´Istituto ha attivato molti progetti nell´ottica del potenziamento del piano dell´offerta formativa tenendo conto delle esigenze individuate attraverso l´analisi dei bisogni e della nostra realtà territoriale con le sue associazioni sportive, culturali e ricreative quali l´attività motoria e sportiva, l´attività musicale, profondamente radicata nella storia della scuola, infatti la scuola media è stata sede di sperimentazione musicale che ha poi, per cause varie, perduto nel tempo, e nella realtà culturale del paese dove è attiva la famosa e riconosciuta Accademia Musicale Caccini; l´attività legata all´ambiente attenta alla salvaguardia e al riconoscimento del patrimonio fisico, storico, culturale nel quale viviamo, nell´intento di far conoscere ai nostri alunni le loro radici e dare gli strumenti per combattere l´emergenza ambientele presente nel mondo e più che mai nel nostro territorio: non ultima l´attività legata ai percorsi storici-archeologici supportatati dalle associazioni sempre presenti sul territorio quali quella intitolata ad Isidoro Falchi e l´attività legata alla ceramica, una attività storica artigianale che rappresenta un patrimonio culturale montopolese da recuperare e tramandare.
Sono venuti man mano istituzionalizzandosi quindi momenti forti di collaborazione con molte associazioni quali l´Associazione Culturale Arco di Castruccio con il concorso annuale di pittura estemporanea che si sta allargando anche ai territori limitrofi, la partecipazione alla scelta del tema e alla costruzione dei Carri per il Carnevale Sanromanese e quest´anno anche Capannese, gestito dall´associazione omonima il primo e dall´Avis il secondo, la partecipazione al Presepe d´arte di San Romano con la costruzione dei "Presepini artistici", la settimana dello sport con i giochi della gioventù ed altro ancora.

Il nostro istituto inoltre, ogni anno, stipula un Protocollo di Intesa con l´Amministrazione Comunale attraverso il quale si condividono obiettivi comuni su cui sinergicamente lavorare ed investire in competenze, personale, azioni positive e finanziamenti per gli alunni di oggi ed i cittadini di domani.

Queste sono solo alcune delle azioni positive intraprese in questi anni che hanno segnato un percorso consapevolmente attento ed attivo, sempre trasparente, lungo il quale le famiglie hanno avuto un ruolo importante nel costruire, insieme al Dirigente, allo staff di presidenza, a tutto il personale docente e non docente e all´amministrazione comunale, il progetto formativo dei nostri alunni nell´ottica dell´integrazione, della lotta alla dispersione e al disagio, nella costruzione dei saperi e del benessere psicologico di tutti.

Il Dirigente scolastico

Dott.ssa Daniela Di Vita



[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata